Regione Sardegna zona omogenea Olbia Tempio

Turismo Spettacolo e Promozione Territoriale ex Provincia Olbia Tempio

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Aggius - Trinità d'Agultu e Vignola - Badesi

PERCORSO: Dalla Valle della Luna e Strada panoramica di Aggius - Costa Paradiso e Spiaggia di Tinnari ad Azzagulta  e Badesi mare.

Prima Tappa- Una vasta pianura incorniciata da un manto roccioso di origine granitiche isolate o a gruppi, enormi massi rotolati a valle in tempi immemorabili dai monti circostanti,  è la Valle della Luna, ricadente nel Comune di Aggius. Le forme bizzarre delle rocce e i loro colori cangianti cambiano al variare della luce e dell'incidenza dei raggi del sole riflettendosi sul paesaggio donandogli un aspetto irreale, quasi lunare ( da qui il nome “Valle della Luna” o “Piana dei Grandi sassi”.

La vegetazione è sporadica: qua e là si vedono isolati alberi di leccio e querce da sughero, mentre più rigogliosa è la macchia bassa di erica e cisto. Al lato destro della strada appare una grande roccia che per la sua forma è soprannominata  "Testa di Platone". Dappertutto rocce granitiche scavate dagli agenti atmosferici e utilizzate come ripari naturali in epoca preistorica. Seguendo le indicazioni per la strada panoramica, si compie un ampio giro intorno al paese attraversando le pendici dei Monti di Aggius. Benché infatti l'altezza di questi rilievi sia piuttosto modesta, le vette sono frastagliate e tra i massicci granitici si aprono aspri dirupi. Dalla strada si ammira un paesaggio ancora intatto, con rigogliosi boschi di sughere, il laghetto di Santa Degna e l'intera vallata che guarda verso Tempio.

Seconda Tappa- Proseguendo in direzione Trinità d'Agultu e Vignola, percorsi circa dieci chilometri, si raggiunge la località costiera di Costa Paradiso dove non può mancare la visita della zona  “Li Rosi Marini”. Qui il granito cambia decisamente aspetto e colore rispetto a quello di Capo Testa o di Monte Biancu: tutto questo tratto di litorale, fino all'Isola Rossa, è infatti caratterizzato da graniti dalla calda colorazione rossastra. Le rocce svettano in una rigogliosa cornice di macchia mediterranea, con piante di ginepro, rosmarino, corbezzolo. A piedi, lungo un sentiero fra gli scogli, si può raggiungere sulla sinistra la bella spiaggia bianca di “Li Cossi”, delimitata da alte pareti di roccia granitica che si specchiano nell'acqua.

Proseguendo lungo la strada panoramica che conduce alla vetta del Monte Tinnari, uno dei punti d'osservazione privilegiati di questo tratto di costa. Di qui si domina sulla sottostante omonima spiaggia e su un ampio arco di litorale, tutto caratterizzato, dall'Isola Rossa fino a Costa Paradiso, dalle varie tonalità di rosa e di rosso delle tormentate rocce di porfido. Poco sotto la vetta si apre uno sterrato che porta alla spiaggia, una delle più belle della costa nord della Gallura: le acque limpide, i ciottoli levigati della riva, il Rio Pirastru che sfocia in mare uscendo da un profondo vallone.

Terza Tappa- Per i naturalisti è sicuramente più interessante una terza tappa, raggiungibile a piedi partendo dalla borgata di Azzagulta all’interno del Comune di Badesi. Il sito è raggiungibile mediante un sentiero stretto e impervio, lungo il quale si possono osservare piante di corbezzolo, erica, mirto, ginestra, rosmarino, cisto, lentisco  e qualche raro albero di olivastro e di quercia.

A ovest la lunga spiaggia (8 km circa) orlata da bellissime dune sabbiose dove si è conservata parte della vegetazione naturale di ginepri e sabina marittima. Lungo le  dune si possono ammirare bellissimi fiori come i gigli e le rose marine, che sono veramente una delle più importanti attrazioni di questa spiaggia lunga e ricca di bellezze naturali che la rende uno spettacolo da non perdere per ogni turista che passa da li. Molto spettacolare è anche la vista  panoramica che si vede dal mare. Da qui è possibile vedere tutta la costa da Castelsardo sino a Isola Rossa e quando non c'è foschia si ha la possibilità di vedere la Corsica. Uno spettacolo meraviglioso è anche il tramonto del sole che regala alle persone che lo guardano un mix di luci e colori.

You are here: Itinerari Naturalistici Aggius - Trinità d'Agultu e Vignola - Badesi