Regione Sardegna zona omogenea Olbia Tempio

Turismo Spettacolo e Promozione Territoriale ex Provincia Olbia Tempio

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Parco del Padrongianus

Parco del PadrongianusParco del Padrongianus

Nella città di Olbia non può mancare la visita al Parco Fluviale del Padrongianus, distante dalla città solo 5 km. in direzione sud, raggiungibile dalla SS 125 in direzione Multa Maria, svoltando a destra dopo il ponte sul fiume omonimo.

Il Parco fluviale è un sito di considerevole pregio naturalistico e paesaggistico, per la tutela e conservazione delle specie animali e vegetali, e presenta altresì un rilevante interesse anche dal punto di vista turistico. Dispone di una superficie di circa 33 ettari, comprendente in parte un tratto considerevole del fiume Padrongianus ed in parte le zone limitrofe ad esso. Esso offre la possibilità, grazie alla varietà del paesaggio, di svolgere diverse attività di turismo attivo e ambientale a favore dei turisti, ma anche innumerevoli attività di vario genere rivolte ai residenti, proponendosi quindi come luogo di aggregazione per la comunità. Vi si possono fare passeggiate all’aria aperta, trekking ed escursionismo leggero, tiro con l’arco, praticare canoa e kajak, noleggiare mountain-bike, osservare la natura e le numerose specie di uccelli presenti in forma stanziale o migratorie (“bird-watching”), partecipare a laboratori didattici per bambini e per adulti; partecipare a gare di “nordic walking” (con istruttori certificati ANWI), di tiro con l’arco (vi è anche un campo apposito), di kajak, organizzate da associazioni sportive locali.  Vi sono inoltre aree verdi adatte per il gioco dei bambini e per i pic-nic, ed una piccola raccolta di opere scientifiche e di pubblicazioni promozionali del territorio.


All’interno del parco si trova inoltre un centro servizi, in cui operano professionisti qualificati che accompagnano il turista alla scoperta del Parco fluviale, ed in cui è possibile anche noleggiare le mountain-bike, le canoe e i kajak, e prenotare la partecipazione alle escursioni ed ai laboratori.  Disseminati nel parco, vi sono una serie di sentieri, lungo i quali sono posizionati vari punti di osservazione (c.d. “aule verdi”) che rendono possibile osservare il paesaggio fluviale e la relativa fauna (da segnalare la presenza nel fiume dell’anguilla, dei cefali e della “trota fario”) e flora (vi si trovano le c.d. “foreste a galleria”).

Lungo i percorsi sono posizionati cartelli informativi su curiosità sul fiume, la sua flora e fauna. E’ presente un servizio di visite guidate gratuite, su prenotazione, con l’ausilio di guide ambientali – escursioniste abilitate che accompagnano il visitatore alla scoperta dei luoghi mediante escursioni a piedi, fornendo le nozioni di base dell’escursionismo.

Il Parco fluviale del Padrongianus è anche e soprattutto area naturalistica, in cui si intende valorizzare la natura e la sostenibilità ambientale, attraverso la scoperta diretta dell’ambiente e delle peculiarità naturalistiche del parco stesso, l’avvicinamento alla natura e ai suoi cicli, la comunicazione e la condivisione di alcuni aspetti importanti riguardanti lo sviluppo sostenibile, quali l’energia e i rifiuti.padrongianuspadrongianus

L’impegno rivolto allo sviluppo e alla salvaguardia del Parco del Padrongianus è sostenuto dal Nodo In.F.E.A. (Informazione, Formazione ed Educazione Ambientale) della Provincia Olbia-Tempio; mentre le attività all’interno del Parco sono gestite da una cooperativa.

Per maggiori informazioni sulle attività:Nodo I.N.F.E.A.:

tel. 0789/557693; fax.0789/1875680; e-mail: infea@provincia.olbia-tempio.it; http://www.infeagallura.it;
e-mail PEC: ambiente@pec.provincia.olbia-tempio.it

Per info e prenotazioni: Alea Soc. coop. cell. 348 3926230; e-mail: padrongianus@gmail.com