Regione Sardegna zona omogenea Olbia Tempio

Turismo Spettacolo e Promozione Territoriale ex Provincia Olbia Tempio

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

4° Itinerario - S. ANTONIO DI GALLURA -LURAS- CALANGIANUS –TEMPIO-BORTIGIADAS- 40 km-

Alcuni centri abitati ricchi di storia e tradizioni che si trovano nella parte centrale della Gallura  È il caso di S.Antonio di Gallura, Luras, Calangianus, Tempio Pausania e Bortigiadas un itinerario di circa Km 40 con una percorrenza di circa 1 h. Partendo dal piccolo comune di  S.Antonio di Gallura, a metà strada tra Olbia e Tempio percorriamo un itinerario che ci conduce  verso la montagna e la vegetazione sempre piu’ fitta verso sapori forti e tradizioni mai dimenticate: diverse le pietanze a base di funghi, come ovuli, antunne e porcini reali, il classico porcetto , l’agnello la zuppa gadduresa e per finire un’ampia tradizione basata sulla produzione di miele. Proseguendo lungo il nostro tragitto tocchiamo il comune di Luras, dove possiamo gustare alcune pietanze e dolci tipici della tradizione ebraica,  come sa cozzula purile, il pane azimo degli ebrei, e sas cuppulettas, una pasta di mandorle ricoperta di una finissima sfoglia glassata, e per accompagnare questi piatti non possono certo mancare il famoso Vermentino , il Moscato e il Nebiolo di Luras. A seguire, la prossima tappa sarà il comune di Calangianus conosciuto  per la lavorazione del Sughero ricavato dalla quercia ed esportato in diverse parti del mondo. I piatti tradizionali sono le diverse varietà di zuppe dei prodotti della terra, pasta fresca come tagliatelle e gnocchi fatti in casa conditi con sugo di cinghiale ,formaggi stagionati e freschi, funghi quali porcini e ovuli. Proseguiamo alla volta di Tempio Pausania, capoluogo assieme a Olbia della Provincia di Olbia-Tempio , si estende intorno alla gran massa granitica del Limbara. Posizione geografica , tipologia dei terreni ,caratteristiche climatiche e ambientali hanno determinato la vocazione vitivinicola di Tempio . Appartengono a questa tradizione il Moscato e il Vermentino che accompagnano uno dei piatti più rinomati e conosciuti ossia  “Li Puligioni", ravioli ripieni di ricotta o carne macinata, “li Chiusoni”, gnocchetti conditi con sugo di cinghiale e “li Fiuritti”, tagliatelle di grano duro fatte a mano. Per non parlare dei formaggi e di tutti quei piatti come Màzza frissa", lu " Casjiu furriatu", Lu "Coccu cu l'ociu casjiu".Sulle tavole dei galluresi non può certo mancare l’ampia gamma di dolci  come "Pirichitti","Papassini, frisjoli Letì", li "Frisjoli longhi tipiche del periodo carnevalesco. Chiudiamo il nostro viaggio visitando  Bortigiadas, piccolo centro posto al confne della sponda del Coghinas con una fitta vegetazione dove si annovera una ricca  produzione di ciliegie di ottima qualità e una vasta scelta di primi piatti, quali zuppa gallurese, porcetto arrosto, agnello , salsiccia fresca e secca e salumi di produzione propria .

You are here: Itinerari Enogastronomici 4° Itinerario - S. ANTONIO DI GALLURA -LURAS- CALANGIANUS –TEMPIO-BORTIGIADAS- 40 km-