Regione Sardegna zona omogenea Olbia Tempio

Turismo Spettacolo e Promozione Territoriale ex Provincia Olbia Tempio

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

80px-SantAntonio_di_Gallura-Stemma

Comune di Sant'Antonio di Gallura


.


S.Antonio-panorama_da_Lu_Nuraco

Sant'Antonio di Gallura (in gallureseSant'Antòni), è un comune di 1.635 abitanti, nella regione storica della Gallura. Il paese è situato su una collina di 355 metri di altitudine a est del lago del Liscia.

Il territorio è composto da colline granitiche e profonde vallate ricoperte di pascoli, macchia mediterranea e boschi di querce.

La nascita di Sant'Antonio risale solo ai primi del '900 quando gli abitanti della zona iniziarono ad aggregarsi intorno alla chiesa campestre dove nel 1907, per volere delle autorità religiose, fu inviato un parroco per agevolare i credenti costretti sino ad allora, per ogni esigenza, a recarsi a Calangianus, mentre il nome è quello del santo protettore scelto al momento della fondazione.

L’economia del paese è in prevalenza basata sull’agricoltura (orticoltura, viticoltura, olivicoltura) e sull’allevamento, soprattutto bovino e suino. Di un certo interesse le attività di estrazione e lavorazione del granito e di raccolta e lavorazione del sughero. Di antica tradizione l’attività legata all’apicoltura.

Non lontano dal centro abitato si trova la muraglia prenuragica di Serra S’aglientu riferibile probabilmente alla cultura di Arzachena.

Nelle campagne del paese si trovano le chiese di Sant’ Elena e San Costantino (XVII sec.) e di San Giacomo.



Pulsante_ricettivita Pulsante_ristorazionePulsante_informazioni

You are here: I Comuni