Regione Sardegna zona omogenea Olbia Tempio

Turismo Spettacolo e Promozione Territoriale ex Provincia Olbia Tempio

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
80px-Buddus-StemmaComune di Buddusò
Altitudine: 690 m
Abitanti: 4.035
Link: www.comunedibudduso.it

buddusò

Buddusò (in sardo Uddusò) è un comune di 4.035 abitanti, collocato a 700 Mt. sul livello del mare in un altipiano granitico in parte coperto da floridi boschi, in parte trasformato in pascolo ed in minima parte in area agricola. Nella parte orientale si trovano le pendici della punta Ololvica (892 Mt.) da dove nasce il fiume Tirso, il maggior corso d‘acqua della Sardegna mentre ad ovest scorrono alcuni corsi d‘acqua che vanno a formare il lago artificiale del Lerno.

Il centro attuale è di origine medievale ed apparteneva al Giudicato di Torres.

Buddusò ha un’ economia basata sull’allevamento, con un notevole patrimonio di capi ovini, bovini e caprini, e sullo sfruttamento delle cave di granito con esportazione del prodotto in tutto il mondo. Importante è anche il commercio della legna da ardere, mentre molto apprezzati sono i manufatti provenienti dai laboratori d’intaglio del legno.

L’esteso territorio buddusoino è particolarmente ricco di nuraghi (es. Curtu, Domenighedda, Iselle, La Corona, Ludurru, Selcia, Sa Ena), di domus de janas (Molino, Nullu, Ozastru, Ludurru) e tombe di giganti (Biralò, Iselle, Loelle). Interessantissimi la fonte nuragica di Sos Muros e i dolmen in località Stiddi e Sos Monumentos oltre ai ruderi di età romana presenti in diversi siti. Molto importanti i complessi archeologici di Loelle, situato a pochi chilometri dall’abitato, e di Teltoro, sulla strada per Bitti.

Il centro storico del paese è di particolare pregio con le tipiche case in granito e palazzotti ottocenteschi ben conservati che si affacciano sulla via anch’essa lastricata in granito. Da segnalare l’antica parrocchiale di Sant’Anastasia e, sempre nel centro storico, la chiesa di San Quirico (XVII sec.). Sulla strada per Alà dei Sardi sorge la chiesa campestre di Santa Reparata risalente alla fine del XV sec. e costruita in stile gotico-catalano

Pulsante_ricettivita Pulsante_ristorazione Pulsante_informazioni

You are here: I Comuni