Regione Sardegna zona omogenea Olbia Tempio

Turismo Spettacolo e Promozione Territoriale ex Provincia Olbia Tempio

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
80px-Arzachena-StemmaComune di Arzachena
Altitudine: 83 m
Abitanti: 13.083
Link: www.comunearzachena.it

arzachena_rivista

Arzachena (in gallurese Alzachèna) è un comune di 13mila abitanti, nella regione storica della Gallura, situato a circa 83 metri sul livello del mare e dista 25 Km. da Olbia e 45 Km. da Tempio Pausania. La cittadina ricopre una notevole importanza dal punto di vista economico, essendo insieme ad Olbia una realtà molto dinamica , soprattutto dal punto di vista turistico e ricettivo.

Situato nella parte nord - orientale della Sardegna è facilmente raggiungibile percorrendo l'ultimo tratto dell'Orientale Sarda (S.S. 125), che congiunge Olbia a Palau.

Il territorio comunale di Arzachena comprende ben 88 km di costa, ricca di baie, insenature e spiagge con alternanza di zone basse e sabbiose, anfratti, scogli granitici di vari colori e zone umide particolarmente interessanti da un punto di vista naturalistico come gli stagni di Saloni, posti al termine del lungo fiordo denominato Golfo di Arzachena.

Arzachena ha un territorio molto vasto che racchiude per intero la famosa "Costa Smeralda" nata nel 1962 per opera del principe ismailita Karim Aga Khan IV . Sono numerose quindi le frazioni che compongono il territorio comunale, tra esse anche famose località turistiche molto attrezzate dal punto di vista ricettivo: Porto Cervo, Poltu Quatu, Cannigione, Baja Sardinia, Abbiadori.

Il toponimo Arzachena parrebbe originario dell'Asia Minore, luogo dal quali si ipotizza possano essere giunti, in epoche antichissime, genti in cerca di nuove terre. Un'altra affascinante ipotesi dà al toponimo Arseguen un'origine greca, visto che già nell'Odissea viene citata la città di Αρτακια come capoluogo del popolo dei lestrigoni i quali avrebbero abitato questa porzione dell'Isola.

Nei pressi della città sono presenti numerosi monumenti del periodo nuragico, chiara testimonianza di come fosse vitale in questa zona tale Cultura tra cui: il nuraghe Albucciu edificato a ridosso di un massiccio granitico e nelle cui vicinanze è stata recentemente portata alla luce una Tomba dei Giganti con all’ interno monete ed incisioni puniche, il tempietto di Malchittu databile tra il XVI e il XIV secolo a.C. (Bronzo Medio), la Tomba dei Giganti in località li Lolghi, la necropoli di Li Muri, importantissima testimonianza della Cultura dei Circoli di Arzachena, la tomba dei Giganti di Coddu Vecchju, e pertinente al villaggio del Nuraghe La Prisgiona.

Per quel che concerne le prerogative ambientali, di rilievo, nei pressi di Cannigione, il Rio San Giovanni, che sfocia nel golfo di Arzachena creando una delle principali zone umide della Sardegna settentrionale, gli stagni di Saloni nei quali trovano il loro habitat ideale vari uccelli palustri, quali la garzetta, l'airone cenerino, i germani reali, le folaghe, le gallinelle d'acqua ed il rarissimo pollo sultano. Saltuariamente scelgono queste acque anche i fenicotteri rosa.

Spostandosi verso l'interno il paesaggio è disseminato di stazzi, le vecchie abitazioni galluresi che fino a 50 anni fa hanno rappresentato il fulcro della vita contadina, inseriti nel paesaggio costituito dai boschi di ulivi e querce.


Pulsante_ricettivita Pulsante_ristorazione Pulsante_Porti Pulsante_informazioni Pulsante_Spiagge

You are here: I Comuni