Regione Sardegna zona omogenea Olbia Tempio

Turismo Spettacolo e Promozione Territoriale ex Provincia Olbia Tempio

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
73px-Al_dei_Sardi-StemmaComune di Alà dei Sardi
Altitudine: 700 m
Abitanti:1.940
Link: www.comune.aladeisardi.ot.it

ala_dei_sardi

Alà dei Sardi (in sardo Alà) è un comune di circa 2000 abitanti del Montacuto, sub-regione storica del Logudoro. Si estende sull'altopiano omonimo a circa 700 m s.l.m.ed è raggiungibile in circa mezzora d’auto dal capoluogo Olbia.

Il significato del nome è oscuro, ma si pensa possa derivare dal nome Balare con perdita della B iniziale (ancor oggi caratteristica tipica del dialetto alaese è appunto la caduta iniziale della B rispetto al più generale modo di parlare logudorese) come dunque città dei Balari, antica popolazione del territorio mai assoggettata dai romani. Il territorio comunale conserva importanti siti archeologici di età nuragica (Su Pedrighinosu, Balare, Su Posidu, Malagarrucca, Sos Nurattolos, Kidade, Dolifichima, Alteri, Binioni, Boddhò, Antoniarrù, Sas Tumbas, Intr'e Serra, Nuri) che testimoniano le sue antichissime origini.

Il paese moderno è sorto attorno al XVII secolo d.C., grazie alla costruzione della chiesa di Santa Maria (1619), vero gioiello di architettura con una storia tormentata e misteriosa, che è divenuta punto d'incontro delle famiglie di pastori che abitavano sparsi in tutto l'altopiano di Alà.

Nell'abitato, sviluppatosi rapidamente in questi ultimi decenni, esistono alcuni pozzi ben conservati, come quello di Mesu Idda (al centro del paese) e quello di S'Oltu Mannu (l'orto grande). L'acqua sorgiva, limpida e trasparente, è fresca d'estate e tiepida d'inverno.

Il territorio alaese, dominato dai boschi di lecci e sugherete e da spettacolari configurazioni granitiche, è uno dei più selvaggi ed affascinanti della Provincia ed è abitato da una ricca fauna comprendente il gatto selvatico,il cinghiale, la faina, la donnola, la martora, l’aquila.

Il paese ha una lunga tradizione agropastorale, attività che ha dato per secoli il sostentamento all'intera comunità. In particolare rinomate erano le carni bovine selezionate e la produzione di miele. Oggi l’economia del paese si basa anche e soprattutto sull’ estrazione e lavorazione del granito, di altissima qualità, e del sughero anch’esso con caratteristiche non comuni.

Nel mese di marzo si svolge ad Alà la manifestazione Alasport, competizione internazionale di corsa campestre che ormai per la qualità degli atleti (campioni olimpici, campioni mondiale, primatisti mondiali) si colloca al primo posto in Europa.


Pulsante_ricettivita Pulsante_ristorazione Pulsante_informazioni

You are here: I Comuni